lunedì 21 dicembre 2015

La dissertazione di filosofia

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» è disponibile il file La dissertazione di filosofia, dove troverete una guida essenziale e il problema che dovrete affrontare durante le vacanze.



Buone vacanze

Agli Studenti delle Classi Prima, Seconda, Terza, sez. A:

Vi auguro un lungo periodo di ozio estremo,

ma senza mai perdere di vista ciò che accade intorno a Voi.



In Siria, ad esempio, il risveglio al mattino può essere leggermente diverso dal Vostro.




lunedì 14 dicembre 2015

Le nozze di Figaro e il giuseppinismo

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Storia 02» sono disponibili i materiali di approfondimento relativi alle Nozze di Figaro di Mozart ed il giuseppinismo.



La crisi finanziaria del Trecento

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Storia 01» è disponibile il lavoro di approfondimento dedicato alla Crisi finanziaria del Trecento.



martedì 8 dicembre 2015

Socrate e le sue "tecniche"

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» troverete un file dal titolo:

Le strategie di Socrate
(da: Platone, Eutifrone).

Dovrete stamparlo e portarlo a lezione.




martedì 24 novembre 2015

Storia dell'Italia repubblicana: dal 1947 al 1948

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Storia 03» è disponibile lo schema della lezione dedicata all'Italia tra il 1947 ed il 1948.



lunedì 23 novembre 2015

Umanesimo e Rinascimento

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Filosofia 02» sono disponibili i materiali relativi alle lezioni sull'Umanesimo, sul Rinascimento e sulla visione rinascimentale dell'uomo.



Gorgia, L'encomio di Elena

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» troverete il testo di Gorgia, L'encomio di Elena.

Dovrete stamparlo e portarlo in classe per la prossima lezione di filosofia.



domenica 22 novembre 2015

Donne e guerra


Giovedì 26 novembre 2015, alle ore 17,30

presso lo Spazio ScopriCoop
via Daverio, 44 - Varese

Donne e guerra

con Enzo R. Laforgia

Per saperne di più, clicca qui.



martedì 17 novembre 2015

Storia dell'Italia repubblica: dalla fine della guerra all'Assemblea costituente

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Storia 03» sono disponibili i materiali relativi alle lezioni dedicate alla Storia dell'Italia repubblicana: dalla fine della guerra all'Assemblea costituente.




lunedì 16 novembre 2015

Dopo i fatti di Parigi: qualche spunto per continuare a riflettere


Dopo i tragici fatti di Parigi del 13 novembre scorso e dopo le riflessioni che abbiamo condotto in classe, vi propongo qualche spunto per approfondire i temi e le questioni che sono emersi durante le nostre discussioni.

Sull'Isis e sulla particolarità di questa esperienza politica, potreste trovare ancora utile il seguente articolo che risale al 2014:

Perché l’Isis è una minaccia geopolitica,
di Piero De Luca e Gabriele Natalizia
[potete leggerlo, cliccando qui].

Sulla più generale situazione geopolitica e sulle iniziative che dovrebbero intraprendere le diplomazie occidentali, ho trovato interessante il seguente intervento:

Parigi: il branco di lupi, lo Stato Islamico
e quello che possiamo fare,
di Mario Giro
[potete leggerlo, cliccando qui].

Sulla superficialità manifestata dagli uomini di Stato e sulla banalità dei discorsi pubblici a commento di quanto avvenuto a Parigi, il seguente articolo mi è sembrato particolarmente efficace:

Attentati di Parigi: quando la fiera della banalità
comunica una fiera della vanità,
di Marica Spalletta
[potete leggerlo, cliccando qui].



sabato 14 novembre 2015

Essere e divenire


Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01»
sono disponibili i materiali relativi alle lezioni su:

- Parmenide;

- Zenone;

- I fisici pluralisti.





Giolitti e l'età giolittiana

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Storia 03» trovate il file delle lezioni su:

Giolitti e l'età giolittiana.



Dal criticismo all'idealismo: da Kant a Fichte

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Filosofia 03» sono disponibili i materiali relativi alle lezioni:

Dal criticismo all'idealismo: da Kant a Fichte.



sabato 7 novembre 2015

Laboratorio di Filosofia: Il problema della resurrezione dei corpi

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Filosofia 02» trovate la soluzione di Tommaso d'Aquino (tratta dalla Summa contra gentiles) al problema della resurrezione dei corpi, che avete affrontato in classe.




martedì 3 novembre 2015

Il Settecento, tra guerra perenne e bisogno di pace

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Storia 02» sono disponibili i materiali dedicati alle guerre del Settecento.




lunedì 2 novembre 2015

Kant e l'illuminismo

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Filosofia 02» è disponibile il testo di I. Kant, Risposta alla domanda: Che cos'è l'illuminismo?, del 1783.

Dovrete stamparlo e portarlo a lezione.




mercoledì 28 ottobre 2015

Il confine italo-svizzero tra il 1943 ed il 1945

Venerdì 30 ottobre 2015, alle ore 21,
presso la Sala del Vecchio Consiglio
a Induno Olona (Varese):

IL CONFINE DELLA SPERANZA.
Gli italiani e l'internamento in Svizzera durante la seconda guerra mondiale.

[Clicca sull'immagine per ingrandire.]



giovedì 15 ottobre 2015

Agostino

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Filosofia 02» sono disponibili i materiali su Agostino presentati a lezione.



Kant, Critica della ragion pratica

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Filosofia 03» è disponibile la conclusione della Critica della ragion pratica di Kant.
Dovrete stamparla e portarla con voi a lezione.



giovedì 8 ottobre 2015

Pitagora

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» sono disponibili i materiali su Pitagora presentati a lezione.





martedì 6 ottobre 2015

Resistenza e Resistenze

Mercoledì 7 ottobre e martedì 22 ottobre 2015, alle ore 21, a Gallarate, presso il Museo della Società gallaratese per gli studi patri, due incontri dedicati al tema

Resistenza e Resistenze:

- Resistenza e Resistenze nel territorio di Varese;
- Resistenza al femminile.

Per informazioni, clicca qui.



lunedì 5 ottobre 2015

Pitagora: per saperne di più

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» sono disponibili, per chi volesse approfondire il personaggio, le pagine di Diogene Laerzio dedicate a Pitagora.
In coda, il testo greco.




mercoledì 30 settembre 2015

Linguaggio, matematica e sapere motorio



Sabato 10 ottobre 2015, a Parma,

presso l'Auditorium Bodoni-Bocchialini in Viale Piacenza 14

avrà luogo il convegno dedicato a

Linguaggio, matematica e sapere motorio

Interverranno:

Leonardo Fogassi
(Università degli Studi di Parma)

Fancesco Sabatini
(Presidente onorario dell'Accademia della Crusca)

Benedetto Scoppola
(Presidente dell'Opera nazionale Montessori)

Scarica il programma cliccando qui.



Al lavoro!


Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

sono (finalmente!) attive le cartelle «Filosofia 03» e «Storia 03».

Sono già stati caricati i seguenti materiali,

relativi agli argomenti già trattati a lezione:

- Kant, Critica della ragion pura (riepilogo);

- L'Italia dopo il 1861;

- La Sinistra al governo.





giovedì 24 settembre 2015

Trovare i punti fissi


Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» è disponibile un articolo del filosofo Achille C. Varzi.

Dovrete stamparlo e portarlo in classe
in occasione della prossima lezione.



Le mani della madre

Martedì 29 settembre 2015, alle ore 21

presso la Sala Montanari, in Varese

Massimo Recalcati

presenta il suo libro

LE MANI DELLA MADRE.

Per i dettagli, leggi la locandina dell'evento cliccando qui.




martedì 22 settembre 2015

Al lavoro!

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nelle cartelle «Filosofia 01» e «Storia 01» sono già disponibili i materiali presentati nel corso delle prime lezioni.






martedì 15 settembre 2015

Per gli Studenti che amano il cinema


L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e il MIC-Museo Interattivo del Cinema

promuovono il Concorso dal titolo

Giuria specializzata Festival Piccolo Grande Cinema 2015

al fine di selezionare n.13 studenti del triennio delle scuole secondarie di secondo grado della Lombardia che parteciperanno a uno stage di orientamento nel mondo del cinema.

Se siete interessati, trovate tutte le informazioni (bando, schede di partecipazione, calendario e programmi) cliccando qui.



domenica 13 settembre 2015

La lezione di Eumeo, porcaio.

A proposito di accoglienza e ospitalità,
vale la pena di ripassare la bella lezione che ci offre
Eumeo, porcaio.



«[...] Vieni, entriamo nella capanna, vecchio; e dopo anche tu,
saziato di pane e di vino il tuo cuore,
dimmi di dove arrivi e quanti affanni sopporti».
Detto così, lo guidò alla capanna il porcaio glorioso,
lo fece entrare e sedere, e ammucchiò folte frasche,
e sopra stese la pelle vellosa d'una capra selvatica
- il suo giaciglio - ampia e folta. Godette Odisseo
che così l'accogliesse, e disse parola, gli disse:
«Zeus ti dia, ospite, e gli altri dèi immortali
quello che più desideri, perché m'accogli benigno».
E tu ricambiandolo, Eumeo porcaio, dicesti:
«Straniero, non è mio costume - venga pur uno più malconcio di te - 
trattar male gli ospiti: tutti da parte di Zeus
vengono gli ospiti e i poveri [...]».

Omero, Odissea, trad. di Rosa Calzecchi Onesti, XIV, 45-58.



sabato 20 giugno 2015

A proposito di "Buona scuola"...


L'8 giugno 2015, gli insegnanti del Liceo classico «E. Cairoli» di Varese, Massimo Martini ed Enzo R. Laforgia, hanno redatto un documento relativo al disegno di legge «La buona scuola», attualmente in discussione presso il Senato della Repubblica.  Il documento è stato poi letto nel corso del Collegio dei Docenti dello stesso Liceo in data 15 giugno 2015. Lo hanno sottoscritto 33 docenti. Il testo è stato quindi inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, agli organi di informazione.

Questo il testo:

L’anno scolastico volge al termine: le aule, deserte di studenti, si fanno silenziose. Gli insegnanti invece continuano il loro lavoro. Ed in silenzio si avvicinano al momento della valutazione finale: di un anno o di un intero ciclo. In questi stessi giorni il Parlamento sta procedendo alla messa a punto di una serie di misure che hanno per oggetto la scuola in cui lavoriamo, in cui gli studenti e i nostri figli studiano e crescono (il disegno di legge «La buona scuola», già approvato dalla Camera dei Deputati il 20 maggio scorso).
Il disegno di legge in questione è pieno di molte belle parole. E grazie alla pazienza del nostro Primo ministro, che ha rispolverato una vecchia lavagna di ardesia e tanti gessetti colorati, qualcosa l’abbiamo capita anche noi insegnanti, vecchi ed ottusi come siamo. «Autonomia» e «flessibilità» sono parole che ricorrono spesso nel disegno di legge del nostro Governo. Come pure «potenziamento»: di tutto. Si parla anche di «materie opzionali». E non potevano mancare riferimenti alla «competenze digitali» e ad una didattica «laboratoriale».
Potremmo sposare pienamente e in blocco le finalità espresse nel primo comma del primo articolo (anche se più difficilmente ne potremmo sposare la forma). E tuttavia, leggendo più avanti, abbiamo il sospetto che questo disegno di legge, ricco di buoni propositi e farcito di belle parole, sia un grosso contenitore vuoto. Abbiamo il sospetto che la scuola italiana possa diventare, qualora questo disegno di legge fosse approvato definitivamente, una sorta di scuola-fai-da-te, in cui ogni istituzione scolastica modifichi il proprio curricolo a piacere, sulla base di proposte seduttive per attrarre “clienti” e non giovani da formare al difficile ruolo di cittadini (italiani, europei, globali). Abbiamo paura che la fretta con cui questo nostro Governo vuole mandare in porto questo disegno di legge non coincida con il tempo della scuola (si parla di approvare entro il mese di ottobre un piano triennale dell’offerta formativa, che poi dovrà passare al vaglio dell’ufficio scolastico regionale: insomma, se dovesse andar bene, le scuole potrebbero approvare il proprio progetto educativo verso la fine della prima metà dell’anno scolastico). Abbiamo paura che i nuovi poteri assegnati al Dirigente scolastico (art. 2, c. 14: «Il dirigente scolastico individua il personale da assegnare ai posti dell’organico dell’autonomia») non tengano conto della reale figura del responsabile dell’istituzione scolastica qual è oggi: non è un manager o un amministratore delegato (per fortuna!), come il legislatore vorrebbe rappresentarlo, ma un ex-insegnante, chiamato a muoversi tra questioni riguardanti il personale, le famiglie, l’amministrazione finanziaria e contabile.
Abbiamo paura che i poteri di discrezionalità riconosciuti al Dirigente scolastico nella assunzione del personale docente rendano opaca e non più trasparente la selezione, cancellando l’attuale sistema fondato sull’accertamento oggettivo dei titoli professionali e favorendo meccanismi di natura clientelare. Abbiamo paura che affiancare al Dirigente scolastico rappresentanti dei genitori e degli studenti nel momento dell’assunzione e della valutazione del personale docente (sulla base di quali criteri?) di fatto umili l’insegnante e neghi la sua professionalità (non ci risulta che medici o ingegneri vedano condizionata la loro carriera da una sorta di tribunale popolare).
Abbiamo paura che anche «la quota di autonomia e gli spazi di flessibilità», di cui si parla all’articolo 3, sia dettata non da una visione d’insieme della scuola nazionale, ma dalla necessità di sistemare in qualche modo («all’italiana», ci verrebbe da dire) la penosa questione dei precari storici, di cui il nostro Stato ha scandalosamente «abusato» (tale è il termine utilizzato dalla cosiddetta sentenza «Mascolo» emessa dalla Corte di giustizia dell’Unione europea, Sez. III, 26 novembre 2014) e che ora è, giustamente, costretto ad immettere in ruolo, ma... senza disponibilità di posti. Abbiamo paura che il continuo riferimento, nel ricco e scoppiettante disegno di legge, al fatto che ogni intervento, ogni nuova proposta curricolare, ogni forma di «potenziamento», debbano avvenire senza «nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica», non comporti altro se non rafforzare ciò che la scuola pubblica italiana è diventata in questi anni: una sorta di missione umanitaria o di associazione di volontariato, che vive grazie ai cosiddetti «contributi volontari» degli studenti e delle loro famiglie, senza i quali sarebbe impossibile acquistare anche i pennarelli per le nostre lavagne (i gessetti, anche colorati, non si usano più da un pezzo). Abbiamo paura che tutta questa euforica antologia di luoghi comuni, di cui è farcito il disegno di legge in discussione al Senato, nasconda ancora una volta una questione di fondo, non trascurabile né secondaria: agli insegnanti, umiliati da vent’anni di scellerata amministrazione, con stipendi bloccati da un decennio, con un’età media sempre più elevata, saranno richiesti compiti sempre maggiori a costo zero. Perché, diciamolo francamente, siamo un po’ il bancomat pronto e facile di ogni Governo.
Ci piacerebbe, invece, ritornare a discutere su quale dovrebbe essere il ruolo e la funzione del sistema scolastico nazionale per il Paese che vorremmo costruire; ci piacerebbe cioè capire se qualcuno, tra i nostri amministratori, ha in mente un chiaro disegno della scuola all’interno di un altrettanto chiaro progetto educativo nazionale. E ci piacerebbe avere da parte del Governo, che temporaneamente amministra il nostro Paese, anche un po’ di rispetto e di ascolto.
Noi non siamo abituati a gridare o ad usare facili slogan. Ci piace esercitare il pensiero sostenuto da buoni argomenti. A voce bassa e pacatamente, ma con convinzione. E per questo ci permettiamo di far diventare pubbliche queste nostre poche osservazioni, senza strepiti né atti di forza. Ma con la speranza che almeno qualcuno possa iniziare ad interrogarsi sulle condizioni reali in cui operano coloro ai quali è affidata la cura e l’educazione dei nostri figli, cioè: del nostro futuro.




giovedì 18 giugno 2015

Esami di Stato 2015: Prima prova

Puoi leggere le tracce della Prima prova dell'Esame di Stato 2015 andando nella sezione «Esami di Stato» di questo blog oppure direttamente cliccando qui.



domenica 14 giugno 2015

Ho sentito che non volete imparare niente

Bertolt Brecht

(1898-1956)


Ho sentito che non volete imparare niente.
Deduco: siete milionari.
Il vostro futuro è assicurato - esso è
Davanti a voi in piena luce. I vostri genitori
Hanno fatto sì che i vostri piedi
Non urtino nessuna pietra. Allora non devi
Imparare niente. Così come sei
Puoi rimanere.
E se, nonostante ciò, ci sono delle difficoltà, dato che i tempi,
Come ho sentito, sono insicuri
Hai i tuoi capi che ti dicono esattamente
Ciò che devi fare affinché stiate bene.
Essi hanno letto i libri di quelli
Che sanno le verità
Che hanno validità in tutti i tempi
E le ricette che aiutano sempre.
Dato che ci sono così tanti che pensano per te
Non devi muovere un dito.
Però, se non fosse così
Allora dovresti studiare.



lunedì 8 giugno 2015

La scuola è finita!

School's Out di Alice Cooper

fu il titletrack dell'album omonimo uscito nel 1972.



Buone vacanze!



domenica 7 giugno 2015

Esperimenti e letture di Filosofia

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:


nella cartella «Filosofia 01» troverete:

- un breve elenco di testi per consolidare lo studio della Filosofia;

- qualche esperimento di Filosofia da svolgere durante le vacanze.



Nota bene:

nessuno è obbligato a svolgere gli esperimenti né a leggere un libro.
Fatelo solo se ne avrete voglia.





domenica 24 maggio 2015

A proposito di Palmira: materiali per un laboratorio filosofico

Per gli Studenti delle Classi Prima e Seconda, sez. A:

nelle cartelle «Filosofia 01» e «Filosofia 02» sono disponibili i materiali su cui abbiamo lavorato in aula:

Perché ci sembra di soffrire più per le «cose» che per le persone?





giovedì 21 maggio 2015

Il monumento ai Caduti di Varese.

Il 20 maggio 2014, il Laboratorio di Storia
del Liceo classico «E. Cairoli» di Varese
è risultato terzo classificato
al concorso «Esploratori della memoria» (2014/2015)
indetto dalla sezione provinciale
dell'Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra (Anmig).



[Puoi vedere il video sul canale YouTubcliccando qui.]





lunedì 18 maggio 2015

Epicuro, Lettera a Meneceo

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» troverete la Lettera a Meneceo di Epicuro.

Dovrete stamparla e portarla a lezione.



Nietzsche

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Filosofia 03» trovate i materiali su Nietzsche.



venerdì 15 maggio 2015

La Grande guerra e il Varesotto

Venerdì 22 maggio 2015, alle ore 18,

presso la Sala Campiotti

della Camera di Commercio di Varese

sarà presentato il volume

La Grande guerra e il Varesotto.

Puoi scaricare l'invito cliccando  qui.




La Guerra fredda

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Storia 03» sono disponibili i materiali sulla Guerra fredda.




lunedì 11 maggio 2015

Filosofia e Storia: programmi d'esame

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nelle cartelle «Filosofia 03» e «Storia 03» potete trovare i rispettivi programmi d'esame di Filosofia e Storia.





venerdì 8 maggio 2015

Karl Marx

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Filosofia 03» sono disponibili i materiali su Marx.



mercoledì 6 maggio 2015

Il 1848

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Storia 02» potete trovare i materiali presentati in classe dalla vostra compagna e dedicati ai moti rivoluzionari del 1848.

[A sinistra: Carlo Stragliati (1868-1925), Episodio delle Cinque giornate di Milano.]




domenica 3 maggio 2015

La Seconda guerra mondiale

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Storia 03» sono disponibili i materiali relativi alla Seconda guerra mondiale.




martedì 28 aprile 2015

Liceo classico: opportunità e prospettive


Oggi, 28 aprile 2015, alle ore 17,
presso la Sala Montanari, in Varese

Tavola rotonda sul tema:

Liceo classico: opportunità e prospettive.

intervengono, tra gli altri:

Michele Graglia
presidente dell'Università Carlo Cattaneo

Andrea Balbo
dell'Università degli Studi di Torino

Adolfo Scotto di Luzio
dell'Università degli Studi di Bergamo

[Scarica il programma completo, cliccando qui.]




martedì 21 aprile 2015

Aristotele, Etica

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» sono disponibili i materiali presentati nel corso della lezione sull'Etica di Aristotele.



lunedì 20 aprile 2015

La costruzione della democrazia (1945-1948)


23 e 28 aprile 2015, dalle ore 15,30 alle ore 17,30

presso Villa Toeplitz, in Varese

nell'ambito del corso dell'Università degli Studi dell'Insubria,

Strumenti e metodi della ricerca storica,

due incontri dedicati a:

La costruzione della democrazia. Varese, 1945-1948

a cura di Enzo R. Laforgia.

[Scarica il programma completo cliccando qui.]





giovedì 16 aprile 2015

A settant'anni dalla Resistenza


A Gallarate, il 17 e il 18 aprile 2015,
presso il Teatro delle Arti,

un convegno di studi dedicato ai

Settant'anni dalla Resistenza.

Scarica il programma cliccando qui.




lunedì 13 aprile 2015

L'Europa verso la seconda guerra mondiale

Per gli Studenti della Classe Terza, sez. A:

nella cartella «Storia 03» sono disponibili i materiali presentati a lezione e dedicati alla situazione europea negli anni Trenta.




Spinoza

Per gli Studenti della Classe Seconda, sez. A:

nella cartella «Filosofia 02» sono disponibili i materiali relativi a Spinoza (Sostanza, attributi e modi).



Aristotele, Metafisica

Per gli Studenti della Classe Prima, sez. A:

nella cartella «Filosofia 01» sono disponibili i materiali dedicati alla Metafisica di Aristotele.



lunedì 6 aprile 2015

La guerra nel corpo e sul corpo delle donne


Venerdì 10 aprile 2015, alle ore 9,30

presso l'Auditorium Guido Martinotti (U12)

dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca, in via Vizzola 5,

avrà luogo il convegno dal titolo


Partecipano:

Silvana Arbia, Magistrato;
Sonia Forasiepi, Amnesty International Lombardia;
Nicole Janigro, Psicoanalista;
Enzo Laforgia, Storico;
Stefano Landini, Segretario Generale Spi Lombardia;
Carolina Perfetti, Coordinamento donne Spi Lombardia;
Elisabetta Vergani, Voce narrante.

Modera e coordina i lavori:

Erica Ardenti, Direttrice responsabile «Nuovi Argomenti».

Scarica la locandina cliccando qui.